CEMComunità Educative per Minori

PER INSERIMENTI IN COMUNITA’:
Dott. Samuele Aquilanti Tel.: 344.10.70.789
Dott. Marco Galeazzi Tel.: 347.89.62.995


pallino1FANO
COMUNITA’ EDUCATIVA PER MINORI (FEMMINILE) – VIVERE VERDE FANO
Coordinatrice: Dott.ssa Cecilia Lombardini Tel.: 346.80.27.743

pallino2ANCONA – GALLIGNANO
COMUNITA’ EDUCATIVA PER MINORI – VIVERE VERDE GALLIGNANO 
Coordinatrice: Dott.ssa Lorenza Staffolani Tel.: 342.00.09.231

pallino3ANCONA – PINOCCHIO
COMUNITA’ EDUCATIVA PER MINORI – VIVERE VERDE PINOCCHIO
Coordinatrice: Dott.ssa Debora Casavecchia Tel.: 331.42.30.372


Le Comunità Educative per minori sono strutture residenziali che mirano ad offrire servizi assistenziali e socio educativi di alto valore e professionalità grazie al lavoro di un’equipe multidisciplinare qualificata.

DESTINATARI:
  • minori con problematiche psico-sociali;
  • minori con procedimenti civili e/o penali:
  • minori in stato di abbandono.

Attraverso lo sviluppo di una stabile collaborazione con gli Enti invianti del territorio, la Cooperativa provvede ad accogliere il minore presso le proprie strutture predisponendo una gestione completa ed organizzata del caso.

I principali referenti con cui si è strutturato un solido rapporto di presa in carico del minore sono:
il Tribunale dei Minorenni (U.S.S.M.) / Servizi Sociali / ASUR / CRAS.

FINALITA’:
  • Offrire sostegno ai minori in stato di difficoltà
  • Garantire un valido supporto psico-educativo
  • Promuovere l’autonomia del minore attraversi progetti di inserimento sociale
OBIETTIVI:

Reinserire all’interno del contesto comunitario il minore con un’acquisita consapevolezza delle proprie risorse e della propria identità.
La conclusione del percorso comunitario permette di proporre alla Società un giovane in grado di offrire in maniera costruttiva il proprio contributo, orientato alle proprie potenzialità e consapevole delle possibilità che il territorio può offrire.

ELEMENTI DI QUALITA’

A.P.E.: Metodo che permette allo staff educativo di monitorare le procedure amministrative, progettuali ed educative rispetto al percorso di ciascun utente

M.A.S.S.: Il modello di riferimento educativo per il gruppo di lavoro delle Comunità che assicura coerenza ed unitarietà all’equipe. Il modello è improntato secondo un approccio cognitivo comportamentale

P.E.I.: Progetto educativo individualizzato che tramite un monitoraggio effettuato quotidianamente dall’equipe permette di identificare gli obiettivi perseguibili per ciascun utente. Lo strumento viene periodicamente esaminato per far emergere, nel più breve tempo possibile, criticità e risultati.

ATTIVITA’ RICREATIVE: All’interno delle strutture sono attive numerose iniziative socio-educative che si declinano in progetti teatrali, laboratori di cucina, laboratori artistici e manuali volti alla promozione della creatività, della socializzazione e della condivisione tra pari.

 

comunita per minori